Perchè scegliere Antamatic

 

Con il massimo comfort in ogni stagione possiamo automatizzare le decisioni e lasciare che la casa si esponga alla luce, si ripari dal caldo e dal freddo, si protegga dalle insidie nella sicurezza totale delle automazioni Antamatic.

Sicurezza attiva e passiva

Antamatic garantisce il bloccaggio delle ante in qualsiasi posizione evitando così che gli scuri possano subire l’azione del vento ed impedendo forzature dall’esterno.
L'automazione di apertura e chiusura aiuta la casa a difendersi dalle intrusioni non gradite, sia con l'utilizzo di temporizzatori, sia con l'abbinamento a rilevatori di presenza.

Protezione caldo/freddo  

Motorizzare l'apertura e la chiusura dei serramenti consente un'azione efficace ed immediata per proteggere la casa dal freddo in inverno e ripararla dal sole in estate. Il risultato è di grande aiuto per la termoregolazione ottimale di ogni ambiente della casa. 

Risparmio energetico 

Il maggior controllo su porte e finestre degli edifici e sull’isolamento termico trova immediato riscontro nella bolletta energetica. Grazie ai sensori di controllo ambientale, è possibile automatizzare le decisioni in funzione delle variazioni di caldo/freddo/pioggia/vento, consentendo di intervenire in tempo reale per proteggere la casa.

Anziani e disabili

Le automazioni sono particolarmente utili per aiutare in casa le persone con ridotta capacità motoria. Per una persona disabile o anche solo anziana sporgersi dalla finestra per aprire gli scuri può rappresentare una grave difficoltà. 

Universale

Adattabile a tutte le esigenze, dispone di una forza modulabile a piacere, per aprire e chiudere tutte le tipologie di persiane esistenti, senza complicazioni per dimensione e peso.
Le casse e le traverse di predisposizione muraria offrono la possibilità di nascondere completamente gli operatori una volta applicati, o di predisporre l’abitazione per accogliere in qualsiasi momento l’automazione senza eseguire fastidiosi lavori di muratura.

Bassa tensione

Tutta la produzione Antamatic è sviluppata a bassa tensione, in corrente continua a 24 Volt. La direttiva 73/23/CEE, nota anche come "Bassa Tensione", è stata adottata dal Consiglio delle Comunità Europee con l’obiettivo di ravvicinare la legislazione degli stati membri relativa al materiale elettrico destinato ad operare ad una tensione compresa tra 50 e 1000V in corrente alternata e fra 75 e 1500V in corrente continua.
Nel 1993 essa è stata modificata con il documento 93/68/CEE con lo scopo di uniformare i criteri di valutazione di conformità con le altre direttive ed introdurre la marcatura CE. 
Il 27/12/2006, viene infine pubblicata sulla GUUE L374 la nuova direttiva 2006/95/CE, che sostituisce definitivamente la 73/23/CEE, e senza un periodo di transizione rimpiazza dal 16/01/2007 la vecchia Direttiva nelle dichiarazione di conformità.
 
La direttiva copre tutti i rischi legati all’uso del materiale elettrico; quindi rischi elettrici, meccanici, chimici e altri Inoltre sono coinvolti gli aspetti sanitari legati al rumore e alle vibrazioni e gli aspetti ergonomici.
 
Sono considerati conformi agli obiettivi di sicurezza della direttiva i prodotti fabbricati nel rispetto delle norme tecniche esistenti, quali quelle europee (norme armonizzate), disposizioni internazionali o norme nazionali.

Domotica

Le automazioni Antamatic® sono predisposte per entrare a far parte di un sistema domotico strutturato che contribuisce ad un’ottimizzazione di risorse energetiche e strumenti nella gestione della casa. Quindi, oltre a regolare la luminosità di un ambiente o preferire un certo grado di ventilazione, nella casa domotica di oggi è possibile comprendere anche i serramenti nella programmazione degli scenari e nella temporizzazione del loro stato. 
La ricevente radio in dotazione opzionale permette la gestione completa di un’abitazione con semplici telecomandi radio e programmatori settimanali. Il sistema My Antamatic consente la gestione dei serramenti in WiFi anche dallo smartphone e da remoto.